4 Esercizi per tenere i
Talloni bassi in sella

<<Tieni i talloni bassi!>>. È probabilmente una delle frasi che hai sentito più spesso da quando hai iniziato a salire in sella. Ma perché tenere i talloni bassi è così importante? La risposta è perché ci facilita il raggiungimento di uno degli obiettivi principali dell’andare a cavallo .. rimanere in sella! Avere i talloni bassi stabilizza l’assetto e aiuta il mantenimento dell’equilibrio ma a patto che la posizione sia ottenuta in maniera morbida e naturale, senza creare tensioni nella gamba e irrigidendo le anche e le caviglie. Uno degli errori più frequenti è spingere nella staffa abbassando forzatamente i talloni e creando solo tensione e irrigidimento dei muscoli e delle giunture che perdono così la loro funzione di naturali ammortizzatori del movimento del cavallo.

Quando si dice che i talloni devono essere bassi non si intende che dobbiamo arrivare ad avere il piede praticamente verticale sottoponendo la caviglia ad angoli estremi!
Lavorando in piano e con un cavallo sicuro, i talloni possono anche essere solo leggermente più bassi della punta del piede. In situazioni più movimentate o con un cavallo più impegnativo, i talloni più bassi migliorano l’equilibrio e permettono un migliore utilizzo della coscia (per esempio per gestire scarti improvvisi o repentini cambi di direzione)

1. Distensione della zona lombare
Permette al peso di affondare naturalmente nei talloni.
Lo puoi sperimentare in piedi tenendo un piede davanti all’altro (come per fare un mezzo passo) e le ginocchia sbloccate. Tieni prima la schiena inarcata accentuando la curvatura lombare e ascolta in quale parte del piede viene distribuito il tuo peso (parte anteriore, giusto?). Adesso distendi dolcemente la schiena affondando il coccige e allungando le vertebre cervicali verso l'alto. Avvertirai immediatamente il peso che dalla punta si sposta nel tallone facendolo affondare e rendendo la tua base molto più stabile. In sella, questo piccolo movimento ti permette anche di sederti nella parte più profonda della sella.

2. Mobilità delle caviglie
Per rendere più morbida e flessibile l’articolazione della caviglia.
Si può lavorare sulla flessibilità della caviglia camminando alternativamente sui talloni, sulle punte, sulla parte esterna e su quella interna dei piedi. Un altro esercizio estremamente completo è l’utilizzo di una balance board che, oltre alla mobilità della caviglia, sviluppa l’equilibrio e la coordinazione rinforzando anche la struttura muscolare e tendinea del piede.

3. Stretching del polpaccio e del tendine di Achille
Per allungare e mantenere elastico il tendine e la muscolatura dell’area del polpaccio.
La rigidità del polpaccio e del tendine di Achille possono essere un serio ostacolo al mantenere i talloni bassi e alla possibilità di montare in maniera fluida e rilassata. Posizionati davanti ad una parete con il piede alla distanza di un palmo di mano e, gentilmente, cerca di avvicinare il ginocchio al muro spingendo contemporaneamente il tallone in basso. Un altro esercizio utile in questo caso lo puoi trovare nella scheda con i 7 esercizi per il fitness del cavaliere (il numero 5).

4. Piedi al contrario nella staffa
Per sperimentare in sella la posizione corretta del tallone.
Un esercizio per testare e trovare la posizione di piede e tallone consiste nel mettere il piede al contrario nella staffa, appoggiando il tallone invece che la punta. Per mantenere le staffe il tallone si andrà ad allineare correttamente con le anche sotto il tuo centro di gravità e il peso dovrà andare a scaricarsi naturalmente sul tallone che rimarrà basso. Prova prima al passo, poi al trotto e al galoppo con l’obiettivo di memorizzare la sensazione data dal corretto allineamento e dalla distribuzione del peso.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

4 Esercizi per tenere i talloni bassi

Iscriviti alla newsletter di Equestri.

NON SOLO FITNESS per cavalieri

Una serie di 5 video per migliorare il tuo assetto
e la tua preparazione atletica.

7 Esercizi di Fitness per il cavaliere

Iscriviti alla newsletter di Equestri.

Scopri quali sono le 7 caratteristiche.

E iscriviti alla newsletter di Equestri.